Sicurezza del Magazzino cosa è?

Veronica Balzano 2 Novembre 2022 0 commenti

Sicurezza del magazzino. Saper gestire in sicurezza il magazzino è fondamentale nonostante ancora ad oggi sono davvero tante le persone che pensino il contrario. Una gestione del magazzino impeccabile è essenziale se si vuole avere con il tempo successo nel proprio business. In poche parole, se il tutto viene gestito al peggio il denaro che si può perdere è sostanzioso. Garantire la sicurezza del magazzino è quindi molto importante.

La gestione del magazzino è un’attività che alla fin dei conti per un motivo o l’altro richiede la valutazione di molti aspetti per essere condotta efficacemente. Eppure, purtroppo, sono ancora molte le aziende che non hanno ancora capito l’importanza di una logistica efficiente e necessità di andare ad investire denaro e risorse per cercare di ottimizzarla il più possibile. Gestire un magazzino contrariamente a quanti in tanti pensano non vuol dire solo a limitarsi all’amministrazione di prodotti che escono ed entrano o agli spazi di stoccaggio.

La gestione del magazzino comprende anche il lavoro di manutenzione, formazione dello staff e altre varie attività importanti come:

  • Ricezione;
  • Trasporto;
  • Controllo scorte;
  • Distribuzione merce.

Un sacco di operazioni, compiti e diverse competenze.

Esistono dei punti importantissimi che non vanno trascurati per nessuna ragione al mondo per gestire al meglio il magazzino, ovvero:

  1. Documenti di gestione del magazzino
  2. Magazzinieri e personale addetto
  3. Sicurezza del magazzino
  4. Logistica del magazzino

Noi ora qui sotto analizzeremo una questione molto importante, non altro che la sicurezza del magazzino un aspetto poco curato che ai tempi d’oggi è invece fondamentale curare al meglio delle proprie possibilità. Pronti?

La normativa

Vediamo allora quali sono le procedure e le indicazioni per la gestione ottimale dei magazzini in relazione ai processi di tutela della salute e prevenzione da incidenti ed infortuni nell’ambiente di lavoro. In questo modo è possibile assicurare la sicurezza del magazzino.

Tutte le attività svolte all’interno di un magazzino di stoccaggio e distribuzione possono essere classificate in seguito all’emanazione della normativa italiana relativa sulla sicurezza sui luoghi di lavoro come situazioni di rischio medio.

Non si può prescindere dal precisare che la semplice e classica definizione di “magazzinaggio”, come riportata dalle normative (Accordi Stato Regione 2011), è abbastanza riduttiva e non ha conto delle tante ed eterogenee realtà che in questo termine possono essere comprese.

Proseguendo…

L’operazione che prevede la valutazione del rischio all’interno di un magazzino, tra gli obblighi del Datore di Lavoro, deve quindi partire necessariamente dal contesto lavorativo in cui è inserito il magazzino e prendere in considerazione diverse variabili come ad esempio: i livelli di automazione (attrezzature meccanizzate per movimentazione carichi) presenti, la quantità di personale impiegato ed esterno, la possibile presenza di prodotti pericolosi e l’utilizzo di luoghi di lavoro particolari, per esempio a temperature controllate.

Possiamo quindi individuare i possibili fattori di rischio a cui è esposto di solito il personale che lavora in magazzino:

  • rischi connessi al luogo di lavoro;
  • rischi connessi alle attrezzature utilizzate;
  • eventuali rischi per la salute del personale

Sicurezza del Magazzino: la sua importanza non è da trascurare

Innanzitutto per garantire la sicurezza del magazzino e soprattutto tenerlo sempre pulito, organizzato e ordinato ci sono degli step da seguire che ora vi elencheremo nel dettagliato qui sotto.

  • Le zone di transito devono tassativamente essere tenute libere da detriti, imballaggi, macchinari per la movimentazione o qualsiasi altro ostacolo che possa provocare incidenti;
  • Pulizia dei pavimenti avendo cura sopratutto e prontezza di intervento in caso di presenza di olio, acqua, prodotti di pulizia e tutto ciò che possa provocare un infortunio, caduta o ostacolare lo svolgimento normale dell’attività lavorativa.

Essenziale, ma anche obbligatorio, è quello di implementare un corso per quanto riguarda la sicurezza che vada a soddisfare le esigenze del caso specifico. Qualsiasi addetto deve essere formato al meglio prima di iniziare a mettersi a lavoro. Non meno importanti risultano essere i corsi di formazione dedicati all’utilizzo sicuro di attrezzi e mezzi, per coloro che lavoreranno ovviamente con le attrezzature proposte dal magazzino.

  • Consultate esperti della sicurezza per sapere quali mansioni devono eseguire e sopratutto in che maniera devono farlo;
  • Se vengono assunti nuovi lavoratori che dovranno svolgere lavoro inerenti al magazzino, controllate che abbiamo una formazione come si deve e abbiano certificazioni per l’uso delle attrezzature e veicoli.

Tenete sempre bene a mente di stilare dei regolamenti per la sicurezza del magazzino

Accertatevi dunque che vengano usate le dovute protezioni, che i dipendenti stiano seguendo alla lettera le regole e non fate mai sconti a nessuno. Meglio perdere due ore di lavoro e garantire la sicurezza di un’attività che perdere una risorsa per diversi giorni a causa di un infortunio che si poteva evitare.

Come dice un vecchio detto: prevenire è meglio che curare.

Cercate di fare tutto il possibile per limitare qualsiasi incidente. Quest’ultimi si potrebbero presentare a prescindere da quanta prevenzione voi possiate fare, chi vive la realtà imprenditoriale da tempo lo sa perfettamente, dunque:

  • Programma manutenzione e sicurezza del magazzino e revisione di macchinari, veicoli e attrezzature;
  • Accertati che ogni misura per la sicurezza, luci, sensori della retromarcia dei veicoli e segnalatori acustici funzionino in maniera corretta;
  • Segnala malfunzionamenti dei veicoli e attrezzature ai dipendenti e provvedi a riparazioni necessarie.

Conclusioni

Non solo la gestione del magazzino, ma anche la sicurezza è fondamentale non dimenticatelo mai.

Consigliamo anche: Riorganizzazione magazzino: cosa è e come funziona?