Come usare Google Drive per le aziende

autore articolo Veronica Balzano data articolo 7 Ottobre 2020 commenti articolo 0 commenti

Google Drive o Mega? Quale scelta è la migliore per la tua azienda?

Ipotizziamo di necessitare di un sistema di gestione dei documenti in modo da immagazzinare grandi quantità di dati in modo veloce e sicuro. Google Drive appare quasi sempre come una buona scelta.

In realtà esistono anche altre piattaforme in grado di garantire gli stessi risultati, se non migliori. Prima di procedere indicando quali siano i motivi per i quali preferire Mega a Google Drive, potrebbe essere utile indicare quali siano le caratteristiche principali di entrambi i sistemi.

google drive

In questo modo si permetterà ai lettori di sviluppare una propria idea in merito. In ogni caso stiamo parlando di due servizi in grado di gestire e monitorare file di grosse dimensioni. Ciascuno di essi presenta proprie caratteristiche ma entrambi garantiscono il medesimo lavoro.

Generalmente Google Drive viene utilizzato per gestire grosse quantità di dati provenienti da diversi server. Immagazzinandoli e monitorandoli in modo funzionale alle proprie esigenze. In questo modo è possibile creare delle cartelle di dati aziendali le quali verranno condivise in modo molto intuitivo da un dispositivo ad un altro senza grosse difficoltà.

Ma per quale motivo è così importante servirsi di un simile sistema di gestione dei dati?

Immaginiamo che all’interno di un’azienda scoppi una crisi e vadano in qualche perduti numerosi documenti e file. Per evitare che il danno sia di proporzioni irrimediabili è necessario ricorrere ad un metodo che permetta di salvaguardare il proprio lavoro. Per questo motivo programmi come Mega o Google Drive rivestono un ruolo davvero importante.

 

Come funziona Google Drive?

Prima di mettere a paragone i due programmi menzionati, potrebbe essere utile capire quali siano le principali caratteristiche di Google Drive. Si tratta di 15 GB di spazio gratuito sul web per immagazzinare e gestire i tuoi file. All’interno di questo spazio virtuale sarà possibile salvare immagini, video e quant’altro, organizzandoli in diverse cartelle.

In questo modo non si dovrà più temere che un guasto o un qualsiasi collasso del sistema semini il panico all’interno dell’azienda. Ecco quindi che un servizio del genere si presenta come un’ottima soluzione a tutti i problemi di gestione dei file. Inoltre si tratta di un servizio gratuito, il che di certo non guasta.

Utilizzare questa piattaforma è molto semplice. Tutto ciò che bisogna fare è accedere alla home page. Qui Google richiederà le tue credenziali di accesso e bisognerà o creare un account oppure utilizzare quello già prescelto su google. Ora non resta che accedere allo spazio di archiviazione personalizzato. Qui è possibile sia creare nuove cartelle sia modificare il contenuto di quelle preesistenti. Nel caso in cui si voglia caricare un nuovo documento è possibile svolgere la medesima operazione.

Un’azienda che sceglie di utilizzare un simile sistema potrebbe necessitare di molto più spazio. Per questo motivo, tutto ciò che bisogna fare è pagare una cifra irrisoria grazie alla quale sarà possibile vantare di maggiore spazio. Ma non solo, le aziende potranno usufruire della modalità condivisione. In questo modo sarà molto più semplice lavorare e inviare file ai propri colleghi.

Insomma, questi sono tutti i motivi per i quali è consigliabile scegliere un simile sistema di gestione dei file. Ma Google Drive non è l’unico in grado di elaborare simili performance. Di seguito verrà presentato Mega.

Mega e la gestione dei file?

Se non si vuole ricorrere al sistema di Google Drive per salvare, monitorare e condividere file si può scegliere una valida alternativa. Ecco a voi Mega. Mega è un sito web di file hosting e file sharing internazionale. Si tratta di un servizio nato nel 2013 dal suo fondatore, Kim Dotcom. Prima di Mega vi era un altro sistema identificato come suo predecessore. Mega a differenza di quest’ultimo presenta una serie di caratteristiche più avanzate. In particolare questo sistema offre la possibilità di criptare i dati caricati. I file caricati vengono criptati solo dopo essere stati caricati su un dispositivo.

google drive

Qui è possibile scegliere se registrarsi con un account free o con un account pro. Nel primo caso si può usufruire di 50 GB di spazio limitato e 15 GB di spazio definitivo. La versione pro dell’account consente invece di usufruire di ulteriori pacchetti a pagamento così da potersi servire di quantità di spazio di archiviazione maggiore.

Perché scegliere Mega?

Se si è indecisi tra le due tipologie di servizio potrebbe essere utile compararle. Fondamentalmente questi due servizi svolgono le medesime funzionalità solo che lo fanno in modo diverso e ovviamente la struttura di entrambi i sistemi è totalmente differente. Fondamentalmente, per quanto i due programmi offrano le medesime funzionalità, ciascuno di essi è in grado di svolgere diverse attività promettendo un servizio migliore per una questione piuttosto che per un’altra.

Nel caso in cui abbiate un’azienda si presuppone che la quantità di dati e file da monitorare e gestire sia molto ampia. Per questo motivo risulta evidente che Mega è in grado di soddisfare in modo migliore questa esigenza. Infatti tale servizio è di gran lunga più avvantaggiato in tale processo rispetto al servizio offerto da Google Drive. Quest’ultimo infatti permette di modificare e condividere file direttamente dallo spazio di archiviazione. In ogni caso, si consiglia di preferire Mega.

Questo sistema è molto più efficiente e funzionale poiché promette molte più funzionalità rispetto a quelle promesse dal prodotto di casa Google.