Prima nota: cos’è e in che modo redigerla

autore articolo Lucia Di Noi data articolo 24 Luglio 2019 commenti articolo 0 commenti

Prima nota cassa è un registro delle entrate e delle uscite della nostra cassa. Necessaria al fine di controllare e ordinare i movimenti con i contanti di una qualsiasi attività.

La prima nota di cassa è una registrazione delle entrate e delle uscite della nostra cassa. È importante per qualsiasi azienda tenere dei registri, ma cosa rende questo speciale? Beh, ci sono due motivi per cui penso di sì:

1) Ne avrete bisogno se dovesse succedere qualcosa alla vostra cassa, come il furto o la distruzione;

2) La nota ci aiuta a monitorare quanti soldi entrano ogni giorno (in-puts), così come a controllare se sono necessari più membri del personale perché potrebbero essere stati troppo occupati a trattare con i clienti invece di dedicare il loro tempo!

Quindi la prima nota di cassa è una registrazione delle transazioni della nostra azienda.

Documenta le attività quotidiane e contiene informazioni preziose che possono essere usate negli anni futuri come guida per come le cose venivano fatte quando questo veniva scritto”
Lo scopo di avere un libro mastro o un diario contabile con ogni transazione accuratamente datata in modo che non vada persa (come è successo in precedenza).

Ci dice quanto denaro è entrato e uscito, in modo da poterne tenere traccia mentre si muove attraverso l’azienda con i suoi vari movimenti (per esempio, compra prodotti dal fornitore A per 1 milione di dollari; poi li rivende al costo).

Prima nota per registrare movimenti bancari

Si può utilizzare la prima nota anche per registrare dei movimenti bancari. Il vantaggio è che è più facile che aprire un conto e poi riempire di nuovo tutti quei moduli, quindi se hai bisogno di soldi velocemente da una fonte specifica (o semplicemente non vuoi altre scartoffie), questo metodo ti aiuterà! Questi andranno poi confrontati con il saldo in banca per verificare che la somma sia corretta. In caso di registrazione dei movimenti bancari, si parla semplicemente di prima nota.

È importante registrare tutte le transazioni bancarie nella prima nota delle finanze. Un modo per prevenire le frodi è scrivere ogni transazione dei vostri conti bancari. Questo vi aiuterà a tenere traccia di tutto nel caso in cui qualcosa vada storto, e può essere usato come documentazione per scopi di responsabilità se mai vi venisse chiesto durante un audit o un processo riguardo a crimini finanziari commessi con denaro rubato dal proprio conto.

Questo include qualsiasi deposito o prelievo, così come gli assegni scritti su conti in altre banche situate nella vostra giurisdizione. Se ci sono discrepanze tra ciò che hai registrato e le cifre presentate da un’istituzione che le fornisce (ad esempio, il conto corrente), allora informa immediatamente la loro filiale in modo che possano indagare ulteriormente su questo problema prima che succeda qualcos’altro rispetto ai testimoni coinvolti

Potrebbe non esserci un modo perfetto per ogni situazione, ma essere trasparenti su come funzionano le cose si è dimostrato efficace quando si cerca di risolvere i problemi in modo più efficiente.

prima nota

Controllare spese e contanti è necessario al fine di prevenire l ‘insorgere di cattive soprese. Le cose possono crollare rapidamente se non si tengono d’occhio le potenziali insidie, quindi a lungo andare è vantaggioso essere proattivi su precauzioni di sicurezza come queste! Oltretutto è utile per tenere traccia della propria contabilità. Buona norma è una consegna periodica della prima nota al proprio commercialista.

Il primo passo per soddisfare le vostre esigenze di contabilità è fissare un appuntamento con il commercialista.
Il modo migliore, sia per te che per me, sarebbe se avessimo un orario fisso in cui i nostri incontri si svolgono – diciamo ogni settimana di lunedì? In questo modo non c’è la possibilità che uno dei due abbia delle lacune o che perda perché non è stato in grado di entrare subito nei suoi file dopo aver ricevuto dei soldi dal sottoscritto. E poi, quando avrò finito di consegnare tutte queste note delle tasse delle ultime settimane, forse lui potrà iniziare a pensare a quanti più soldi sarebbero potuti passare per quelle porte se solo la gente avesse saputo cosa c’era dentro!

Come si fa ?

Una delle cose più importanti da fare quando si tratta di finanze è assicurarsi che le transazioni bancarie siano corrette.

Per alcuni, le transazioni bancarie sono un processo automatico. Per altri che non dedicano molto tempo alle loro finanze e non controllano i numeri per essere sicuri che siano corretti ogni giorno o settimana; può causare un sacco di problemi quando c’è un errore in una transazione che si traduce in unità diverse che vengono mischiate alla cassa per le visite alle stazioni di servizio in casi in cui le persone prelevano più di quello che è stato pagato in contanti e lo fanno senza rendersene conto fino a dopo aver fatto il pieno!

A volte gli errori accadono perché tutti noi siamo occupati – specialmente quelli che vivono di stipendio in stipendio, cercando solo di fare del loro meglio ogni mese mentre si destreggiano anche nella vita fuori dal lavoro.

Potete usare questa prima nota per questo, registrando tutte le informazioni riguardanti ogni transazione di denaro che avete con loro per essere al sicuro da errori o frodi!

La prima nota. Questo documento, chiamato prima nota, è composto da una tabella avente per ogni riga un’operazione di entrata o uscita. Le informazioni da inserire sono le seguenti:

  • data dell’operazione
  • descrizione
  • importo
  • nella colonna uscite se si tratta di una spesa
  • nella colonna entrate se si tratta di un’entrata
  • riferimento del documento fiscale come nr. di scontrino o fattura
  • il saldo della cassa dopo l’operazione

Quando devo redigerla?

prima nota
  • per l’incasso di un corrispettivo relativo all’ emissione di una ricevuta
  • con il pagamento e/o la ricevuta di una fattura di acquisto
  • per bolli, affitti
  • per il versamento di contanti in banca
  • quando devi prelevare contanti (in banca o allo sportello bancomat)

Bisogna registrare tutte le operazioni bancarie o con la carta di credito quando si ha la necessità di fare una prima nota generica.

Dovete tenere traccia di tutte le vostre transazioni bancarie, in modo da poter fare una nota di contabilità generale al momento giusto. In questo la prima nota potrebbe esservi di grande aiuto!
Un bilancio ha tre parti: attività (ciò che possediamo), passività (denaro dovuto) e patrimonio netto che è uguale al totale delle attività meno le passività dei debitori.

C’è anche un conto chiamato entrate il cui valore rappresenta quanti soldi entrano nella nostra azienda ogni anno attraverso vari mezzi come le commissioni di vendita pagate dai clienti che comprano prodotti a prezzo pieno ma non ottengono alcuno sconto mentre sono in negozio – o qualsiasi forma questo prenda per le diverse aziende sotto strutture di proprietà simili come le cooperative dove i profitti tornano indietro per migliorare la produttività invece di essere distribuiti tra i soci.

Quali sono gli strumenti per redigere la prima nota?

Lo strumento più semplice è un blocco di fogli con la tabella prestampata. E’ ovvio il calcolo del saldo dovrà avvenire, poi, con la calcolatrice.

Nel senso più semplice, un blocco di carta può essere usato per fare una voce. Il calcolo dovrà però essere fatto usando una calcolatrice perché non c’è modo di aggirare la matematica quando si tratta di numeri e di scriverli su questo tipo di oggetto!

Si potrebbe, in alternativa, utilizzare un foglio di calcolo con il software Excel, nel quale si possono sommare le entrate, sommare le uscite e aggiornare il saldo totale. Vorrai aggiornare periodicamente questo bilancio totale in modo che rifletta la tua situazione finanziaria attuale il più accuratamente possibile!

Per essere sicuri di essere sempre in cima alle vostre finanze, è importante controllare periodicamente il saldo totale.

Ci sono molti modi diversi per assicurarsi di essere sempre in cima alle proprie finanze. Un modo è quello di controllare periodicamente il saldo in vari conti, come il flusso di cassa o le transazioni della carta di credito, per esempio. Un’altra grande idea sarebbe quella di creare un conto online e collegarlo con gli estratti conto di altre fonti in modo che tutto possa passare da un solo posto! Puoi farlo andando online o chiamando uno dei nostri uffici e parlando con qualcuno che inserirà manualmente tutte le transazioni in un conto aggiornato per noi!


Raccomandiamo di farlo almeno una volta a semestre in modo che tutti i numeri siano aggiornati quando devono essere presentati come parte di un pacchetto di aiuti finanziari ogni anno scolastico. In questo modo non ci sarà confusione su dove sono andati i fondi se qualcosa dovesse essere messo in discussione in seguito.

Per gestire al meglio ogni operazione relativa alla gestione del vostro business si consiglia di provare Softshop

Sappiamo tutti che gestire un’azienda è un lavoro duro. Con così tante cose che accadono contemporaneamente, può essere difficile tenere il passo con tutto ciò di cui si ha bisogno per il successo – compreso dove la vostra azienda si inserisce nel panorama attuale delle strategie di marketing e delle tecnologie disponibili oggi!

Per fortuna siamo qui come partner che non vogliono altro che aiutare i nostri clienti ad avere successo, aiutandoli ad andare avanti in questo settore in continuo cambiamento. Non sarebbe fantastico se ci fosse uno strumento al quale riferirsi come Softshop? Nessuna preoccupazione di avere persone diverse che gestiscono ogni aspetto o di provare nuove soluzioni, perché gli strumenti integrati automaticamente mettono ogni aspetto sotto controllo, dalla strategia di promozione fino al monitoraggio dei dati di feedback dei clienti online.

Visita il sito ufficiale del produttore: 8byte