Prima nota: cos’è e in che modo redigerla

autore articolo Lucia Di Noi data articolo 24 Luglio 2019 commenti articolo 0 commenti

La prima nota cassa è un registro delle entrate e delle uscite della nostra cassa. Necessaria al fine di controllare e ordinare i movimenti con i contanti di una qualsiasi attività.

Si può utilizzare la prima nota anche per registrare dei movimenti bancari. Questi andranno poi confrontati con il saldo in banca per verificare che la somma sia corretta. In caso di registrazione dei movimenti bancari, si parla semplicemente di prima nota.

Controllare spese e contanti è necessario al fine di prevenire l ‘insorgere di cattive soprese. Oltretutto è utile per tenere traccia della propria contabilità. Buona norma è una consegna periodica della prima nota al proprio commercialista.

Come si fa ?

Questo documento è composto da una tabella avente per ogni riga un’operazione di entrata o uscita. Le informazioni da inserire sono le seguenti:

  • data dell’operazione
  • descrizione
  • importo
  • nella colonna uscite se si tratta di una spesa
  • nella colonna entrate se si tratta di un’entrata
  • riferimento del documento fiscale come nr. di scontrino o fattura
  • il saldo della cassa dopo l’operazione

Quando devo redigerla?

  • per l’incasso di un corrispettivo relativo all’ emissione di una ricevuta
  • con il pagamento e/o la ricevuta di una fattura di acquisto
  • per bolli, affitti
  • per il versamento di contanti in banca
  • quando devi prelevare contanti (in banca o allo sportello bancomat)

Bisogna registrare tutte le operazioni bancarie o con la carta di credito quando si ha la necessità di fare una prima nota generica.

Quali sono gli strumenti per redigere la prima nota?

Lo strumento più semplice è un blocco di fogli con la tabella prestampata. E’ ovvio il calcolo del saldo dovrà avvenire, poi, con la calcolatrice.

Si potrebbe, in alternativa, utilizzare un foglio di calcolo con il software Excel, nel quale si possono sommare le entrate, sommare le uscite e aggiornare il saldo totale.