Obiettivi aziendali smart: significato

autore articolo Cindy Nicole data articolo 9 Maggio 2019 commenti articolo 0 commenti

L’argomento di oggi è cruciale per la gestione aziendale: gli obiettivi aziendali smart!
Se non si sa dove andare non si arriva da nessuna parte!

Ma quali caratteristiche devono avere questi obiettivi?

Ecco che ci viene incontro il metodo S.M.A.R.T., sviluppato da Peter Drucker nel 1954, come parte integrante della filosofia di gestione aziendale MBO (Management by Objectives).

Si tratta di un sistema per la definizione degli obiettivi, che vengono messi al primo posto rispetto alle attività necessarie per il loro raggiungimento.

Obiettivi aziendali smart:Cosa significa S.m.a.r.t.?

E’ l’acronimo di Specific (Specifico) Measurable (Misurabile) Achievable (Realizzabile) Relevant (Rilevante) Time-based (Temporizzabile).

Queste parole-chiave rappresentano degli elementi di analisi che devono essere presi in considerazione prima di stabilire un traguardo aziendale da raggiungere. Analizziamole una per una!

Specific

Un obiettivo dev’essere specifico, quindi circoscritto. Vietate le affermazioni troppo generiche, come “voglio far crescere la mia azienda”. Devi essere più il più chiaro possibile, focalizzandoti su una dimensione in particolare.

Riprendendo l’esempio di prima, puoi riformulare la tua aspirazione in “voglio incrementare il mio fatturato annuo del 10 percento entro il 2020”.

Fatti la domanda: “cosa voglio raggiungere esattamente e perché?”

Measurable

Senza un modo di paragonare i tuoi risultati con il passato, come fai ad essere sicuro di averli ottenuti?
Chiediti quali metriche hai a disposizione per capire se hai effettivamente raggiunto l’obiettivo.

Se non misuri i progressi o i fallimenti non avrai basi per le tue decisioni in futuro.

Se il progetto è a lungo termine e implica il trascorrere di diversi mesi, puoi sempre fissare traguardi intermedi per misurare l’effettivo andamento dei lavori.

Obiettivi aziendali smart:Achievable

Un obiettivo dev’essere raggiungibile! Al massimo, puoi fissarlo leggermente più il là della tua portata. Ma non esagerare!
L’obiettivo rappresenta il minimo sindacale. Se il traguardo che hai in testa è impossibile, non riuscirai a crederci fino in fondo e ti affiderai al caso, più che alle azioni concrete!

Relevant

Si tratta di un false friend! Relevant in realtà non significa “rilevante” ma pertinente, adeguato, connesso.

Ma connesso a cosa? Il miglioramento che vuoi vedere nella tua azienda dev’essere coerente e conforme alla vision e alla mission della stessa.
Se il traguardo che hai in mente è diverso dalla vision, forse è il caso di rivedere le tue priorità!

Time-based

E infine, il re dei giudici: il tempo! Proprio perché è la risorsa più scarsa che abbiamo, i nostri obiettivi devono girare intorno a dei limiti temporali adeguati.

La domanda da farsi è: “entro quando voglio vedere un cambio significativo?”. La risposta è una scadenza!