Magazzino in affitto: come muoversi?

autore articolo Lucia Di Noi data articolo 28 Settembre 2019 commenti articolo 0 commenti

Magazzino in affitto: come muoversi? Vediamo cosa fare nel mondo degli affitti di immobili commerciali.

Gli immobili commerciali sono destinati a divenire la sede di un’azienda. Il proprietario ha sicuramente modo di farlo fruttare affittandolo. Anzi, la locazione è una delle formule più efficaci per generare un guadagno. Cerchiamo di capire qualcosa in più circa un magazzino in affitto.

Differenza tra immobili commerciali e locali commerciali

L’immobile commerciale è uno stabile costruito per essere impiegato da aziende. Di conseguenza può contraddistinguersi per un’area produttiva, uno spazio per gli uffici, degli interni da adibire a magazzino. Il più classico esempio è il capannone industriale.

Il locale commerciale è parte di un edificio in cui sono presenti anche degli immobili adibiti ad un uso come quello residenziale.

Un esempio è l’immobile in un condominio. Gli immobili ai piani sono destinati agli uffici o alle abitazioni. Mentre quelli a piano terra sono dei locali commerciali (negozi, bar, ristoranti, agenzie di scommesse, etc…)

magazzino in affitto

Le imprese preferiscono optare per l’affitto, piuttosto che per l’acquisto.
D’altronde oggi attività imprenditoriale si contraddistingue per un certo rischio. Di conseguenza, quella dell’affitto è la soluzione più prudente.

Il motivo di tale scelta risiede proprio nel fatto che, in questo modo si opterà per una soluzione molto meno rischiosa, senza contare ovviamente il notevole risparmio economico che ne consegue. Parliamo quindi di un’opzione molto più conveniente e per certi aspetti pratica.

Per proporre in locazione un immobile commerciale occorre cercare autonomamente un cliente. Oppure affidarsi a un’agenzia immobiliare.

Magazzino in affitto: Annunci immobiliari online

Magazzino in affitto. Come comportarsi? Per dare visibilità al proprio bene occorre pubblicare degli annunci immobiliari online.
Il web è senza dubbio il canale più potente per individuare degli acquirenti.
L’annuncio del proprio immobile commerciale può essere inserito in siti Internet del settore.

E’ importante che l’annuncio sia completo e fornisca tutte le informazioni per il potenziale affittuario.
Inoltre, gli annunci di magazzino in affitto, corredati da foto implicano delle possibilità estremamente più elevate di ricevere un contatto.

Negli ultimi tempi si sta diffondendo il servizio di Home Staging per perfezionare le ambientazioni degli immobili in affitto o in vendita, utili anche nel caso di magazzino in affitto. Questo al fine di poter massimizzare le possibilità di attrarre acquirenti.
Quella dell’Home Staging è una disciplina in cui ha una valenza importantissima l’Interior Design.
L’Home Staging riguarda principalmente gli immobili ad uso residenziale. Infatti è verosimile immaginare che per quelli di natura commerciale, l’estetica abbia una rilevanza minore. Tuttavia prestare attenzione al modo con cui il bene viene presentato non può che essere positivo.

Soluzioni per individuare un affittuario

Si possono pubblicare degli annunci di magazzino in affitto all’interno di riviste cartacee. Oppure si possono contattare direttamente delle aziende o valorizzare i Social Network. E’ possibile trovare alcune proposte di immobili in affitto su determinate piattaforme online. Ci sono infatti delle piattaforme apposite grazie alle quali è possibile trovare con estrema facilità lo spazio che maggiormente fa al caso vostro. Potrete infatti valutarne ogni singolo aspetto, dalle misure all’esposizione alla luce alle via d’uscita o di ingresso.

L’altra soluzione è quella di rivolgersi a un’agenzia immobiliare.
Esse trattano anche terreni e immobili dalla destinazione d’uso differente.
L’agenzia immobiliare è un’azienda che ha come fine quello di fare incontrare domanda e offerta di mercato.
In ogni caso, l’agenzia immobiliare trattiene una percentuale.

Magazzino in affitto: La sottoscrizione del contratto

Può essere sicuramente utile farsi affiancare da un esperto. Queste locazioni infatti devono rispettare una serie di normative.

La legge prevede delle durate minime di locazione per la prima sottoscrizione. Inoltre al contratto d’affitto può essere indispensabile allegare un inventario.

magazzino in affitto

Chi si appresta ad acquisire un magazzino in affitto il bene potrà eseguire un sopralluogo presso il medesimo. Solo vedendo in prima persona lo spazio che si intende prendere in affitto sarà possibile valutarne alcune caratteristiche. Ad esempio, nel caso in cui ci siano dei difetti strutturali impercettibili, grazie ad un attento e cauto sopralluogo sarà possibile assicurarsi dell’entità di eventuali danni.

Per questo tipo di contratti è in genere previsto il versamento di una cauzione, per tutelarsi da eventuali mancati pagamenti. In ogni caso però è bene ricordare che non vigono regole base. Ciascun affittuario potrà trovare un personale accordo con il proprietario dell’immobile. Le parti, stilando un contratto potranno valutare quali siano gli accordi più giusti da sancire in base a quelle che sono le necessità di entrambi.

Il proprietario deve informarsi circa gli oneri a suo carico. E’non deve dimenticare quelli a carico del locatario. Tutto sia dal punto di vista fiscale che a livello di consumi energetici ed attività manutentive. Solo dopo che tutto sarà stato gestito in modo chiaro in termini di legge sarà possibile procedere con il trasferimento effettivo dell’affittuario. Anche in questo caso però si ricorda che ciascuna decisione sarà presa a discrezione dei voleri delle parti. Non vi è alcuna legge scritta in merito.

Può essere una buona prassi quella di effettuare delle indagini di natura patrimoniale.

Per sapere come gestire al meglio il tuo immobile, clicca qui.

Visita il sito ufficiale 8byte