Fattura accompagnatoria: cos’è e a cosa serve?

Veronica Balzano 10 Settembre 2022 0 commenti

Cos’ è la fattura accompagnatoria? Come si fa? Vediamo insieme le caratteristiche di questo documento a metà strada tra una fattura e un documento di trasporto. Si tratta di un particolare tipo di fattura.

Cos’è la fattura accompagnatoria? Lasciate che vi mostri come si fa.
Le caratteristiche di questo documento a metà strada tra una fattura e un documento di trasporto sono: Arriva dopo che la vendita è stata fatta, ma prima che le merci siano state ritirate dal loro destinatario; Il cliente firma la/e ricevuta/e sia del compratore che del venditore così come l’autorizzazione al trasporto per questi articoli se necessario o desiderato; In alcuni casi possono esistere anche altri tipi come noi estratti conto bancari che forniscono la documentazione durante le trattative di finanza commerciale in prestiti contro spedizioni specifiche che vengono inviate oltremare. ecc.

Normative

Vediamo innanzitutto quali sono le normative vigenti per ciò che riguarda la fatturazione!

La cosa numero uno da sapere sulla fatturazione è che è un argomento complesso. Cominceremo con dove puoi trovare informazioni sull’argomento, poi esploreremo alcune delle sue particolarità e regolamenti in modo più dettagliato qui sotto!


Affinché qualsiasi servizio o prodotto offerto dalla società X (e-commerce) sia tassabile tra i cittadini statunitensi – la legge richiede che tutti forniscano informazioni dettagliate per quanto riguarda la loro storia, quando possibile, in modo che le tasse possano essere calcolate accuratamente sulla base di questi dati più altri fattori come le entrate eccetera… Il dovere ricade interamente su ogni singolo venditore; tuttavia esistono organizzazioni dedicate esclusivamente ad aiutare le persone a rintracciare dati accurati relativi in particolare

Troviamo tutto nell’art. 21 del D.P.R. 633/1972 che afferma che la fattura va emessa entro le ore 24 dello stesso giorno nel quale viene effettuata l’operazione e inoltre:

  • Quando ci riferiamo a cessioni di beni immobili assume rilevanza il momento della stipulazione del contratto;
  • Per la cessione di beni mobili il momento della consegna o della spedizione è quello significativo;
  • Le prestazioni di servizi hanno come momento saliente il pagamento del corrispettivo.

Nell’ esatto “momento impositivo” scatta l’obbligo di emissione di fattura: documento che certifica l’operazione.

La fattura viene definita immediata quando viene emessa entro le ore 24 del giorno dell’operazione. Il documento deve essere emesso e consegnato o spedita al cliente entro lo stesso giorno.

Per la fattura differita, la si può emettere entro il giorno 15 del mese successivo all’operazione.

In particolare circa la fattura accompagnatoria:

  • Quando abbiamo cessioni di beni con consegna o spedizione verificata da un documento di trasporto (D.D.T.) o da altro documento idoneo può essere emessa una sola fattura, recante il dettaglio delle operazioni, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione.
  • Lo stesso vale per prestazioni di servizi individuabili attraverso idonea documentazione.

La fattura accompagnatoria

La fattura accompagnatoria ha, allo stesso tempo, le caratteristiche e gli obblighi di un Documento Di Trasporto DDT e di una fattura immediata. Si emette nel momento in cui vi è una cessione di beni che devono essere trasferiti presso il cliente. Questo genere di fattura non può essere utilizzata per prestazione di servizi.

La fattura accompagnatoria necessita degli elementi obbligatori classici delle due tipologie di documenti (fattura e DDT): gli elementi della normativa IVA con relativi riepiloghi per aliquota e dovrà contenere gli elementi relativi al trasporto.

La fattura accompagnatoria deve contenere tutti i classici elementi obbligatori richiesti dalla legge per operare legalmente come impresa indipendente. Questi includono: una copia del certificato di identificazione fiscale della vostra azienda; la prova che avete pagato le quote associative per almeno 12 mesi prima della domanda (cioè, il bilancio corrente); e documenti di trasporto come fatture o manifesti di spedizione, quando applicabile.


Il regolamento dell’IVA comporta l’inclusione di entrambi i riassunti relativi alle aliquote con le spiegazioni appropriate, che sono poi seguiti da informazioni simili che riguardano specificamente solo questo argomento – in altre parole ci dovrebbero essere due sezioni separate che descrivono cosa va a fare questi calcoli dalla valutazione di quanta manodopera è stata utilizzata durante il processo di produzione.

Scarica Softshop e gestisci al meglio l’attività di fatturazione.

Visita il sito ufficiale del produttore: 8byte