Come ottimizzare un magazzino in franchising? Quali sono i settori in fase di ricerca attiva di affiliazioni?

autore articolo Miriam Nardelli data articolo 14 Marzo 2019 commenti articolo 0 commenti

Gestire il magazzino di un’attività in franchising è sicuramente una attività complessa. Comporta il coordinamento delle attività della sede centrale e gli affiliati. Di norma, la sede centrale ha il compito di inserire, mantenere e aggiornare l’anagrafica degli articoli in vendita: nome articolo, caratteristiche, descrizione, disponibilità, ecc. Tutte queste informazioni dovranno essere ricevute in automatico dai negozi affiliati, che a loro volta dovranno gestire il proprio inventario. Il software gestionale aiuterà quindi il singolo negozio a registrare ogni vendita, a rilevare le giacenze e a effettuare gli ordini una volta raggiunta una soglia minima di giacenza, in modo che il negozio e il relativo magazzino sia costantemente forniti, ma anche che non vengano effettuati ordini in quantità eccessive.

Per tenere traccia degli spostamenti di merce tra negozi e magazzini e consentire quindi una gestione avanzata di tutto il sistema bisogna dotarsi di un software adeguato.

Gestire le scorte di magazzino significa anche riuscire a gestire il proprio portafoglio di fornitori. È importante affidarsi a più fornitori, in qualche caso anche per lo stesso prodotto. Nella pianificazione di una campagna promozionale può essere utile commissionare uno più prodotti ad un secondo fornitore. Ciò per evitare ammanchi, per ottimizzare i rifornimenti nelle diverse aree geografiche.

Un buon rapporto con i fornitori è fondamentale per il successo di una catena di negozi . E’ importante curare la comunicazioneche deve essere costante e tempestiva . Dai piani promozionali,all’ informazione sui prodotti, alle prossime uscite. Fondamentale per far funzionare la relazione con chi fornisce i prodotti.

Avere un buon software per la gestione di franchising e catene di negozi è un punto di partenza imprescindibile, ma è importante anche pianificare la gestione dell’inventario, grazie anche alle funzioni presenti nel software stesso. Un piano di gestione di successo comprende anche la contabilità, la fatturazione, la gestione dei clienti con attività di marketing e invio SMS e altro ancora. Per questo sarà importante che il personale dei diversi negozi conosca a fondo il software gestionale e segua procedure standard in modo da ottimizzare i processi di vendita e la gestione di fornitori e inventario.

Quali sono i settori in fase di ricerca attiva di affiliazioni?

Al primo posto, la ristorazione. Presenti quest’anno sia Mc Donald’s sia Burger King, a contendersi il target delle famiglie in cerca di pasti di qualità controllata a prezzi abbordabili. Burger King porta avanti il restyling dei locali, così Mc Donald’s, che dichiara crescita di clienti e fatturati e ha creato un format di caffetteria e menu salutari basati su prodotti igp italiani. Anche Roadhouse grill propone il suo franchising. Esistono molti altri i format , tra l’etnico e la gastronomia regionale, con particolare attenzione al cibo d’asporto. Una chicca esotica: il Jamaica Happy Pub, un locale che ricrea il mood giamaicano, con arredi in legno, bancarelle di frutta, piante tropicali e musica caraibica, dove gustare rum e frutta esotica. Venti locali nel Nord Italia e l’obiettivo di ampliare la rete in franchising. Investimento richiesto? 120mila-130mila euro per un locale di circa 300 mq.

Lo yogurt incontra il gusto della gente, perché è goloso, ma risponde a una diffusa esigenza di leggerezza. Yo-Yogurt ha rinnovato la sua proposta di doppio format, caffeteria-yogurteria, che sopperisce alla stagionalità del prodotto. Analoga strategia per Yogorino, che però punta sulle crêpes e sull’espansione internazionale. Yogin dopo cinque anni di test, presenta il suo prodotto studiato per i celiaci. Altri, come Yogold e Yogurtisland , insistono sulla freschezza del prodotto.

Tra le novità anticrisi , T.riciclo, format innovativo per la vendita di abbigliamento usato e in stock. E le mini-amache coloratissime, che ondeggiano con il respiro del neonato, da Marañon, primo negozio in Italia specializzato in amache, al suo debutto in franchising e in cerca di master regionali .

Evitare gli sprechi e rispettare l’ambiente: l’ecologia è l’imperativo dei negozi dove si possono acquistare detersivi e prodotti alla spina, riciclando i contenitori in plastica. C’è chi offre servizi di sanificazione e pulizia a domicilio basati sul vapore (Vap express). E negozi di prodotti e servizi per il risparmio energetico (Energy store, Eco GreenStore, www.ecomaxistore.it). Infine, depuratori e gasificatori per rendere buonissima l’acqua del sindaco (Goccy, di Gp water).

Trovare soldi. Il bisogno di denaro favorisce la nascita di agenzie per la concessione di crediti: Adessomoney , Credeasy , Creditfamily , Frimm Mediazione Mutui & prestiti , Uniplus.

Franchising anche per il ritiro o la permuta di oro usato. Euroxoro , format nuovo “di zecca”. E per chi cerca la botta di fortuna, le sale per giocare on line (Italy Poker). Poi servizi per privati e imprese, come poste e spedizioni. I competitori di Mail Boxes Etc. per dare servizi più veloci, affidabili ed economici delle Poste italiane. Sono La Nuova Posta , Poste & Comunicazioni private , Poste & Poste , Sailpost Spa , Smmart post , Xpress Srl .

Le reti di videoteche lasciano il posto ai negozi automatici, dove si può acquistare di tutto, dai gratta e vinci alle ricariche telefoniche, dagli snack ai pasti caldi fino agli integratori per il fitness (Mimi Sport). Veri supermercati 24ore24, Automatic free Shop , Dinamika Trades, Openshop 24 .