Come fare un inventario: i passi per realizzarlo al meglio

autore articolo Veronica Balzano data articolo 22 Aprile 2022 commenti articolo 0 commenti

Come fare un inventario in magazzino? Quali sono i passi necessari da fare per realizzare un in inventario e tener traccia della merce? Scopriamolo oggi in questo articolo.

Realizzare l’inventario è un compito necessario in qualsiasi azienda. L’inventario si riferisce alla quantità di beni disponibili e alla procedura per contarli, ma ci sono spesso altre considerazioni importanti quando arriva il momento di prendere questa decisione – come cosa succederà se si esaurisce? Come possiamo essere sicuri che i nostri numeri si sommino correttamente! Se un eccesso o una carenza sono stati notati con un aspetto, allora potrebbero benissimo significare anche qualcos’altro: I dati di tracciamento dei prodotti non corretti potrebbero indicare un qualche tipo di problema, come ad esempio merce fuori posto.

Come fare un inventario? L’approccio iniziale

come fare un inventario

Come fare un inventario

Quando sei pronto a fare l’inventario, trova un posto pulito e ben illuminato in cui ci sia abbastanza spazio per tutte le tue merci. Assicurati che sia asciutto perché altrimenti il vapore acqueo potrebbe condensarsi sugli oggetti e renderli più umidi di prima! Dovrebbe anche essere ben illuminato. Assicurati di avere abbastanza scaffali in modo che la tua merce sia tenuta al sicuro da potenziali danni sulle unità di stoccaggio vicine Salvaguardati di notte chiudendo tutto quando il lavoro è stato completato.

Come fare un inventario

Lo sviluppo di un sistema d’inventario deve considerare le necessità dell’azienda. I sistemi d’inventario possono variare da qualcosa di molto semplice a quelli elaborati, a seconda di ciò che è necessario per un’azienda o un’altra. Una buona idea sarebbe quella di sviluppare un’app intelligente che tenga traccia dei prodotti attraverso il loro intero ciclo di vita e che permetta un facile accesso da parte dei dipendenti che la stanno guardando, in modo che sappiano esattamente dove va tutto quando non c’è abbastanza tempo tra un compito e l’altro, come imballare le scatole prima di spostarle in diverse aree all’interno del vostro spazio di magazzino. Softshop in questo è una risorsa davvero efficiente. Si tratta di un gestionale per magazzini perfetto per organizzare il lavoro e aiutarti a gestire qualsiasi condizione.

Per grandi inventari usa un software gestionale

Come fare un inventario

Quando si determina quale metodo di monitoraggio dell’inventario è il migliore per le vostre esigenze, ci sono diverse opzioni tra cui scegliere. La cosa più semplice potrebbe essere fare le rilevazioni manualmente se avete un piccolo stock di prodotti e/o pezzi in negozio; tuttavia questo può diventare dispendioso in termini di tempo quando si cerca di capire quanto costa ogni singolo articolo! Per inventari più grandi dove i numeri non sempre si sommano correttamente si consiglia l’uso di un software apposito.
Se la gestione di grandi spazi di stoccaggio con numerosi articoli sembra troppo lavoro, allora considera il download di un software gratuito che permetterà gli acquisti dei clienti attraverso un portale online come un file Excel – assicurati solo che abbia abbastanza righe e colonne in modo che tutti i tipi di prodotti vengano registrati accuratamente durante l’inserimento dei dati.

Come fare un inventario

Ci sono diversi modi per fare un inventario del negozio accurato e veloce anche con carta e penna. Se non sei ancora pronto per l’automazione, c’è ancora speranza! In questo articolo vedremo alcuni punti chiave che ti aiuteranno a mantenere il tuo magazzino in ordine senza togliere tempo alla gestione dello spazio di vendita.

Passaggi chiave per effettuare un inventario

Come fare un inventario

  • Su un foglio di carta o in Excel, disegnate alcune colonne. In ogni testa scriverete quali informazioni devono essere registrate sui prodotti immagazzinati nel vostro inventario: Nome del prodotto; Codice/codice ibu se applicabile- questo può anche includere qualsiasi altro numero identificativo come l’UPC per i generi alimentari
    Prezzo di acquisto; Prezzo di vendita.
  • Etichetta ogni area del negozio con un’abbreviazione. Per esempio, se avete un sistema a griglia per dividere lo spazio nella vostra sede di vendita al dettaglio e volete nominare le sezioni da A1 a C6, usate queste etichette: “Marca X” nella posizione 1; 2 prodotti della categoria Y nella posizione XYZ dello scaffale”.
  • Dopo aver identificato quali aree hanno bisogno di nomi (marche/categorie), puoi passare a numerarle di conseguenza, in modo che sia più facile contare i prodotti in seguito, ma non dimenticare che anche tutti gli altri spazi, come espositori, banchi del servizio clienti, ecc. dovrebbero essere etichettati!
  • Durante l’operazione di conteggio, potresti trovare un articolo in diversi posti. In questo caso è meglio contarli separatamente e segnare sul tuo foglio di zona solo i prodotti che si trovano all’interno di una zona specifica o del confine della mappa del tuo negozio.
  • Quando avete finito di contare tutte le aree, procedete alla somma di tutto ciò che è sulla vostra lista.
    Per fare questo prendete un altro foglio e voce per voce riportate quante unità ci sono in ogni prodotto che è stato contato finora; sommate questi numeri per ogni categoria o sezione in cui appare (ad esempio, articoli per la casa) poi deducete qualsiasi importo venduto da questi totali, perché solo perché una singola unità potrebbe essere ancora disponibile non significa che dovrebbero essere entrambe accreditate!

N.B. Queste sono le operazioni da compiere in caso si voglia realizzare un inventario manuale. E’ bene ricordare che l’uso di un programma potrà velocizzare e migliorare la performance!

Ti potrebbe interessare anche: Software gestione magazzini: il migliore di tutti, ecco qual’è