Aprire una Snc: guida in pillole

autore articolo admin data articolo 26 luglio 2018 commenti articolo 0 commenti

Molte persone fin da piccole hanno il sogno di  diventari imprenditori, di avere una loro attività, di dare lavoro a chi ne ha bisogno e soprattutto di essere liberi e non essere sottoposti ai vincoli e agli obblighi del lavoro dipendente.

Bisogna in ogni caso tenere in considerazione anche il fatto che il sistema del lavoro dipendente e statale , che per decenni ha dominato nel nostro paese, ormai è morto, sia per la crisi economica che per le politiche statali, che stanno notevolmente cambiando ed evolvendo.

Questa tendenza può essere positiva perchè spinge molte persone a rimettersi in gioco, a reinventarsi professionalmente e a cercare nuove soluzioni. Ma allo stesso tempo può essere destabilizzante per chi è legato al lavoro classico e vuole delle sicurezze economiche veloci.

Inoltre molte persone non hanno la possibilità economica per mettersi in proprio, anche se l’aspetto monetario non è di certo l’unico da considerare, nel senso che per intraprendere questa avventura bisogna avere lo spirito giusto e anche le conoscenze giuste, per non rischiare di prendere cantonate.

L’obiettivo di quest’articolo è di presentare una forma societaria, la Snc, e dare ai lettori gli input giusti e le informazioni corrette per capire se è una soluzione valida, cosi come abbiamo fatto nel precedente articolo sulla Srl.

Cosa è la Snc?

Andiamo a vedere nello specifico cos è la Snc. Questo tipo di società di persone si caratterizza per un aspetto, che a volte può essere considerato un limite,  e cioè il fatto che i soci avranno l’obbligo di intervenire con il loro patrimonio personale in caso di debiti, problemi e insolvenze varie.

Questo significa che i creditori, nel caso in cui la società non riesca a pagare quanto deve, possono chiedere i soldi a qualsiasi socio, il quale a sua volta potrà rivalersi sulla società stessa o su qualche altro socio. Però non si deve dimenticare che i creditori, prima di arrivare al punto di toccare il patrimonio personale dei soci , dovrà prima aver agito sul patrimonio della società.

Le Società Snc sono diverse da quelle di capitale in quanto le persone non acquisteranno mai la personalità giuridica: con questa formula a prevalere è sempre l’elemento soggettivo. Infine ricordiamo che le Snc sono obbligate, a differenza di altri tipi di società, a tenere le scritture contabili.

Nei prossimi paragrafi andremo a vedere quali sono le mosse da fare per iniziare e quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questa formula societaria.

Cosa fare per iniziare

Ci sono alcuni passi da fare prima di iniziare l’attività con una Snc e bisogna farli bene per evitare di incorrere in ritardi burocratici, scocciature o noie legali.

La prima cosa da sapere è che per costituire una società di persone, è obbligatorio redigere o una scrittura privata, oppure un atto pubblico che devono essere chiaramente autenticati e depositati nel Registro delle Imprese.

Oltre a questo sarà necessario redigere uno statuto e soprattutto indicare i contributi di ogni socio e le norme di ripartizioni degli utili. Successivamente bisognerà richiedere il codice fiscale e il numero di partita iva che dovranno essere inviati entro 30 giorni dall’inizio dell’attività.

Una volta che lo statuto e l’atto sono pronti si dovrà iscrivere la società al Registro delle Imprese della Camera di Commercio sempre entro i 30 giorni. Nel caso di attività commerciale, l’iscrizione dovrà essere fatta nel registro Esercenti; invece se l’impresa è artigiana bisognerà fare riferimento all’albo degli artigiani.

Infine se serve bisognerà chiedere le autorizzazioni necessarie e fare denuncia al Comune di Residenza di inizio attività.

Cosa deve contenere l’atto di una Snc

Nell’atto pubblico o nella scruittura ci devono essere indicate: a) sede principale e secondaria; b) oggetto sociale; c) durata della società; d) ragione sociale; e) prestazione obbligatorie e quota partecipativa di ogni socio; f) nome, cognome, domicilio e cittadinanza, data di nascita e luogo sempre di ogni socio.

Quali sono i pro e i contro di una Snc

Come ogni tipo di società anche la Snc ha i suoi vantaggi e i svantaggi, che bisognerà analizzare con grande attenzione prima di decidere se iniziare questa avventura oppure optare per un’altra soluzione.

Per quanto riguarda i vantaggi innanzitutto che la Snc non deve avere nessun capitale sociale minimo e questo fattore non è da sottovalutare, perchè non è scontato avere una disponibilità economica elevata, specialmente all’inizio di un’attività.

A proposito di soldi,  un altro vantaggio è che le spese di gestione e di costituzione della Snc sono veramente irrisorie, specialmente se paragonate ad altre formule societarie.  Infine, dal punto di vista contabile e formale,  la Snc è abbastanza facile da gestire.

Per quanto riguarda gli svantaggi c è invece da dire che, come abbiamo detto nei paragrafi precedenti, aprire una Snc impone un grande senso di responsabilità, perchè in caso di debiti può essere toccato il proprio patrimonio personale!