Rimessa diretta: cos’è e a cosa serve?

Veronica Balzano 29 Dicembre 2021 0 commenti

La rimessa diretta è un processo in cui i pagamenti vengono effettuati direttamente da una parte all’altra senza intermediari. Questo può essere vantaggioso per coloro che vogliono i loro soldi più velocemente, ma significa anche che non c’è modo di sapere se il destinatario li riceverà effettivamente e quanto valgono in cambio fino a dopo aver inviato il pagamento!

rimessa diretta

Spesso capita di fare un po’ di confusione con alcuni termini. Ecco perché è importante sottolineare che una rimessa diretta è un’indicazione che significa che si invia il pagamento direttamente sul conto bancario di un fornitore. I pagamenti a vista delle fatture sono anche possibili, ma di solito comportano un contatto precedente tra entrambe le parti per concordare i termini e le condizioni prima che il denaro cambi di mano; questo riduce il rischio quando si tratta di commercio internazionale!

Quali forme di pagamento rientrano nella dicitura “rimessa diretta”?

La rimessa diretta è un pagamento in cui il debitore ha la piena responsabilità dei propri fondi e può effettuarlo autonomamente. Questo termine deve essere indicato sulle fatture in modo che i clienti abbiano indicazioni precise su quando questi pagamenti sono dovuti, il che significa che possono non coinvolgere necessariamente intermediari come banche o terze parti in queste transazioni se non è necessario inviare ulteriori notifiche in seguito.
In alcuni casi questo include trasferimenti bancari diretti dal conto del cliente al nostro senza alcun ulteriore coinvolgimento di entrambe le parti oltre a quello che già avviene durante il normale orario di lavoro; altri esempi potrebbero includere assegni spediti direttamente indietro.

La data di scadenza per il pagamento dell’addebito diretto dipende dal tipo e dall’importo che hai accettato di pagare. Può anche essere di 30/60/120 giorni da quando la fattura è stata consegnata, o se è un contratto annuale allora una volta al mese andrà bene!

Rimessa diretta: qualche chiarimento

Un’azienda dovrebbe sempre tenere traccia del proprio flusso di cassa perché può avere un impatto enorme sul business. Un modo per farlo è usare la rimessa diretta, che si riferisce a qualsiasi pagamento che avviene al momento della fattura piuttosto che quando i fondi arrivano da qualche altra parte, al fine di evitare tasse in ritardo e altri cerchi che devi saltare attraverso se il tuo conto bancario non è ancora salito!

Le scadenze di pagamento non sono l’unica cosa da tenere a mente quando si opera come freelance. Devi anche iniziare a pensare a come farai i pagamenti e le fatture, perché possono essere ritardati per diverse quantità di tempo a seconda del sistema utilizzato dal tuo paese – i prestiti a trenta giorni permettono sei settimane, mentre 180 giorni richiedono due mesi di differimento del pagamento prima che entrino in vigore le sanzioni per gli interessi!

Come funziona la rimessa diretta?

La voce “rimessa diretta” è stata inserita in tutte le fatture per garantire che il pagamento della merce avvenga al momento della consegna. Questo può portare a maggiori tassi di successo e meno probabilità di ritardi nei pagamenti, tranne quando si ha a che fare con privati che possono essere più probabili di imprese o agenzie governative che non hanno accesso ai fondi necessari.

Nel caso in cui una società ha molti creditori, è spesso difficile raccogliere ciò che è dovuto immediatamente da ogni singolo creditore. Questo potrebbe essere dovuto al fatto che ogni debito avrà politiche diverse per gli accordi di pagamento che possono portarli a pagamenti differiti che vanno da 3 mesi in su fino a sempre!

In caso di mancato pagamento…

Cosa si deve fare se si è in debito di denaro da una società e il creditore non paga? Per esempio, la legge italiana può proibire di intraprendere qualsiasi azione legale contro di loro a causa di questa pratica.

In caso di mancato pagamento, il primo passo di un fornitore è quello di contattare il debitore e aspettare la sua scadenza. Questa può essere una scelta appropriata se ci si aspetta che continuino ad operare sul mercato mantenendo buone relazioni con i clienti e con i possibili acquirenti; mostrare atteggiamenti eccessivamente “aggressivi” nei confronti di chi è in debito di denaro può fungere da deterrente scoraggiando le transazioni future da parte dei clienti che potrebbero poi rivolgersi altrove a causa della comprensione dei pagamenti eccetera.

Rimessa diretta a vista

Il termine “rimessa diretta a vista” è usato per indicare una procedura che include sia le funzioni di rimessa diretta che quelle che implicano il pagamento. In pratica, questo documento richiede la consegna immediata per le merci acquistate con esso al fine di non ricevere ripercussioni sul vostro conto a causa della sua urgenza il più presto possibile dopo la data di acquisto – altrimenti i soldi di conoscenza saranno rimborsati di nuovo nel conto bancario del mittente dopo quarantotto ore dal periodo di tempo di completamento della transazione quindi assicuratevi di fare attenzione!

Ti potrebbe interessare anche: Guida alla fatturazione elettronica