Magazzino edile cosa conviene sapere

Veronica Balzano 31 Ottobre 2022 0 commenti

Magazzino edile cosa bisogna sapere? Organizzare un magazzino edile non è una attività da trascurare. Comporta un’importante quantità di lavoro.

Ecco alcuni consigli su come ottimizzare gli spazi del tuo magazzino edile.

Minimizza gli sprechi del tuo magazzino edile

La gestione logistica e del magazzino edile comporta costi, soprattutto fiscali. Inoltre il tuo guadagno è legato alla disponibilità di merce che puoi vendere. Quindi puoi ben immaginare che la disorganizzazione genera sprechi che portano a ledere i tuoi guadagni. Potresti scegliere di affidarti a terze parti per monitorare la tua attività di magazzino edile. Come fare?

Cerca di individuare i punti critici del magazzino edile che generano sprechi. Valuta questi punti:

  • Scorte di magazzino
  • Movimento: gli spostamenti sono agevoli?
  • Difetti: elevate quantità di merce difettosa ?
  • Rotazione articoli: conosci la movimentazione?

Quando parliamo di punti critici ci riferiamo ad alcune questioni che se non verranno affrontate in modo performante potrebbero creare dei blocchi all’interno dell’organizzazione di magazzino. A tal proposito è molto importante imparare a gestire in modo ottimale ogni singola fase di lavoro in magazzino, magari ricorrendo all’aiuto di un software per la gestione di tali operazioni. Il compito di questo gestionale è quello di migliorare il lavoro in magazzino, ottimizzandolo e riducendo così costi esterni di gestione. In particolare, un programma per la gestione di magazzino interpreta quali possano essere i punti critici della gestione di un magazzino e cerca di fornire il miglior aiuto possibile ai clienti in modo da riuscire a migliorare la loro esperienza di lavoro.

Come agire per ridurre gli sprechi e generare valore

Organizzare gli spazi costituisce un buona strategia per eliminare gli sprechi. La prima regola per un lavoro di successo all’interno di un magazzino edile , consiste nell’organizzare in modo ottimale nonché proficuo il lavoro interno. Fornire il giusto spazio a ciascuna fase operativa è sicuramente alla base di questo tipo di lavoro. Ogni sezione infatti raccoglierà una serie di operazioni altamente specializzate senza le quali l’intero processo organizzativo non potrebbe funzionare bene.

  • Scorte

L’ assortimento di merce da tenere a magazzino edile richiede parecchio studio per ottenere la migliore ottimizzazione. Quindi, aggiorna sempre la lista dei tuoi prodotti per capire il tasso di rotazione. Tenere traccia dell’attività di magazzino consiste proprio in questo tipo di operazioni. Conteggiare le scorte è ad esempio molto importante. Attenzione va riposta anche nei confronti delle giacenze di magazzino, utili al fine di riorganizzare il magazzino nel momento in cui si debbano emettere delle spedizioni o simili.

  • Fai l’inventario a scadenze fisse e frequenti. Questo è un consiglio molto utile quando si ha a che fare con operazioni di gestione del magazzino. Stiamo parlando di un tipo di operazione grazie alla quale è possibile controllare in ogni momento ogni singola fase operativa di lavoro. L’inventario infatti consente proprio di tener traccia di tutta la merce in ingresso e in uscita dal magazzino.
  • Movimento

Il magazzino deve essere mappato e le varie sezioni vanno etichettate così come i vani e le corsie per la reperibilità degli articoli. Sarebbe utile aggiungere anche una breve descrizione e l’immagine del singolo prodotto. Il percorso tra gli scaffali e le aree di consegna deve essere lineare. Per questo tipo di operazioni, in genere lunghe e onerose, è possibile fare affidamento ad un buon software gestionale. Seguire il percorso della merce in magazzino e effettuare l’inventario dovrebbe essere compito di un programma moderno e altamente funzionale. Vi proponiamo allora Softshop, un valido gestionale di magazzino perfetto per rispondere a qualsiasi esigenza in modo pratico e intuitivo.

Proseguendo…

  • Materiali difettosi

I materiali difettosi meno restano in magazzino e meglio è. Quindi:

Controlla subito il materiale che ricevi in modo da renderlo al momento. Fissa le tue regole di controllo in entrata e il flusso di gestione della pratica di reso. Presta attenzione ai danni che la merce può subire all’ interno del magazzino. A tal proposito, onde evitare situazioni spiacevoli, come la consegna di merce difettosa, sarebbe meglio assicurarsi che la merce sia in buono stato. Come fare? Prima di tutto è necessario optare per un sistema di controllo integrato della merce. Per tutto il processo di tenuta della merce in magazzino, fin quando quest’ultima non uscirà dallo stesso è necessario organizzare assicurarsi che i materiali non subiscano danni.

  • I fornitori

Scegli i tuoi fornitori, classificali e valuta le loro prestazioni. In particolare il rispetto dei tempi di consegna. L’affidabilità del fornitore è fondamentale per avere un servizio di consegna celere e completo. Inoltre, non dimenticare che un rapporto consolidato con un fornitore può aiutare la tua attività a promuovere prodotti e servizi. La scelta attenta dei fornitori è molto importante per qualsiasi attività di magazzino. E’ necessario assicurarsi un servizio impeccabile che sia non troppo costoso ma allo stesso tempo di alta qualità. Per questo motivo si consiglia di valutare diverse proposte di fornitori testando le compagnie che possono accontentare maggiormente le richieste dei clienti.

Se sei interessato ad una migliore gestione del tuo magazzino e vuoi avere altri consigli clicca qui.

Visita il sito 8byte