Funnels di vendita. Marketing in azienda

autore articolo Veronica Balzano data articolo 15 Ottobre 2020 commenti articolo 0 commenti

Negli ultimi tempi imparare ad utilizzare gli strumenti del marketing digitale sembra essere diventata una pratica quasi irrinunciabile. Qualsiasi attività, business o impresa che sia necessita di specifici canali di gestione o vendita online. Il mercato digitale sembra essere diventato particolarmente importante e imparare a capire come trarne maggior vantaggio è fondamentale. Per questo motivo i funnels di vendita diventano dei veri e propri elementi in grado di definire al meglio il processo di marketing online e tutto quanto gli riguarda.

funnels

Potremmo iniziare col fornire una definizione del termine in questione. Quando parliamo di funnels di vendita ci riferiamo ad un “imbuto”. Questo figurativamente indica i vari step per i quali passano i processi decisionali che portano i clienti ad acquistare un determinato bene o prodotto. Comprendere cosa facciano i funnels di vendita è fondamentale per gestire al meglio l’attività di marketing del proprio business.

Come sono strutturati i funnels di vendita?

Generalmente i funnels di vendita sono “strutturati” in diverse sezioni. Precisamente a ciascuna di esse forniamo un titolo. La prima sezione suscita l’attenzione, poi l’interesse, poi il desiderio e infine l’azione d’acquisto. Compiendo un’analisi che sia alla base dei processi decisionali dei clienti/utenti è possibile comprendere meglio i loro comportamenti d’acquisto, cercando così di studiare i loro desideri.

Perchè scegliere il funnel per incrementare il proprio business?

Ma in che modo i funnels possono aiutare un’azienda a migliorarsi? E soprattutto come possono riuscire ad incrementare un business.

Ecco la risposta. Osservando i comportamenti dei possibili clienti attraverso le varie fasi sopra elencate è possibile fornire un quadro generale di quali siano le possibili tendenze di mercato. Ciò può aiutare poiché consente agli addetti al marketing di studiare con estrema attenzione alcuni dettagli che altrimenti verrebbero sottovalutati. In questo modo sarà molto più facile individuare quali strategia funzionino meglio e quali no. Ad esempio, grazie ai funnels sarà possibile indagare su diversi aspetti. In particolare, nel caso in cui si voglia capire per quale motivo giungono ad un particolare tipo di scelta d’acquisto è possibile ottenere alcune informazioni guardando al funnel di vendita.

Ma il funnel non serve solo per studiare alcuni atteggiamenti e capirne la provenienza, esso serve anche per aiutare l’azienda a conoscere ciò di cui non è a conoscenza. In questo modo è possibile controllare non solo il traffico di cui si è già in possesso, ma anche quello neonato.

 

Insomma, se usato bene il funnel può essere un importante strumento per valutare possibilità o strategie applicabili per migliorare il proprio budget.

Per questo motivo, si può considerare un funnel come una rappresentazione di ciò che i clienti fanno o sono intenzionati a fare.

Tipologie di funnels

Esistono numerose tipologie di funnels di vendita, ciascuno dei quali si adatta meglio ad una situazione piuttosto che ad un’altra. Essi sono ideati di volta in volta per adempiere a diverse condizioni.

Ci sono i sales funnel che servono per analizzare il processo che porta il cliente a compiere un acquisto e lo invitano ad acquistare ancora.

C’è poi il custom funnel che viene utilizzato quando si ha l’esigenza di mixare più modelli insieme. E poi c’è l’Optin Lead Capture Funnel che viene utilizzato invece quando si ha esclusivamente l’esigenza di raccogliere indirizzi e dati su specifici clienti.

Insomma, un’azienda che sia interessata a migliorare i propri processi strategici poiché volta a migliorare il proprio business dovrà servirsi non solo di un software utile per gestire i propri ordini e documenti (Software gestione magazzini: il migliore di tutti, ecco qual’è) ma anche e soprattutto di buone strategie di marketing.