Flussi di cassa: come gestirli in una piccola media impresa

Veronica Balzano 13 Maggio 2022 0 commenti

Flussi di cassa: cosa sono? come gestirli in una piccola o media impresa? Softshop vi fornisce consigli utili per farlo al meglio. Riuscire a svolgere quest’operazione è molto importante così da non ritrovarsi senza fondi per le operazioni necessarie allo svolgimento dell’attività. Infatti è facile intuire che affinché un’attività funzioni bene è necessario riuscire a coprire tutte le spese e riuscire a destinare i fondi in modo funzionale e sicuro. Ecco per voi alcuni consigli.

Le operazioni in questione non possono essere compiute una volta si e 10 no. E’ necessario mantenere una certa fluidità e costanza in questo tipo di attività. In genere è necessario compiere queste operazioni a base mensile o trimestrale, a seconda dell’assetto organizzativo dell’azienda.

Potremmo iniziare da una regola fondamentale per qualsiasi azienda: ” il denaro è il re”. Ebbene sì, senza soldi non è possibile mandare avanti una qualsiasi tipologia di business, qualsiasi siano le sue dimensioni. Riuscire a gestire i flussi di soldi in modo funzionale è alla base del buon funzionamento di una qualsiasi attività. In questo modo si potrà controllare lo stato di salute del proprio business, garantendogli il successo. Infatti, basti pensare che senza il giusto afflusso di denaro nelle casse di un’impresa è praticamente impossibile far funzionare qualsiasi attività.

Riuscire a gestire al meglio questo tipo di attività è complicato. Sono necessarie diverse strategie, ciascuna delle quali differisce in base al tipo di impresa che si gestisce e soprattutto in base al tipo di gestione che si vuole ricercare. Come fare quindi per monitorare la gestione del flussi di cassa? Vediamolo insieme in questo articolo oggi.

Non ignorare l’operazione di gestione dei flussi di cassa

Potrebbe sembrare un consiglio inutile a molti, ma in realtà non lo è. E’ bene ricordare che è essenziale gestire al meglio i flussi di cassa. Infatti, la gestione di questi ultimi permette di comprendere in che modo il denaro si muove all’interno di un’azienda e come può essere investito rispetto a diverse attività. Prima di iniziare a fornire qualche consiglio utile è necessario fornire una distinzione tra:

flussi di cassa positivi

flussi di cassa negativi

Nel primo caso parliamo di incassi che vanno oltre l’ammontare delle spese, mentre nel secondo caso ci riferiamo a spese che superano i guadagni. Al di là di ciò non bisogna confondere i flussi di cassa con i profitti. Questi non sono altro che la restante parte del denaro una volta che sono state detratte le spese. Quindi, gestire i profitti e gestire i flussi di cassa è differente. Per svolgere quest’ultima operazione è necessario tenere sotto controllo diversi aspetti, come ad esempio: conti attivi, conti passivi, tasse o commissioni bancarie.

Quindi, detto ciò è necessario non sottovalutare questo tipo di operazione.

Monitorare con costanza i flussi di cassa

Come fare concretamente per monitorare i flussi di cassa?

Sicuramente è necessario svolgere alcune operazioni in modo impeccabile utilizzando strumenti adeguati al tipo di attività che si svolge. Infatti, alcuni errori tendono a creare dei veri e propri danni all’impresa. Ma quali sono gli errori da evitare?

  • Evitare di tenere dei conti disordinati. I dati devono essere tenuti con estrema cura. Questi ultimi infatti possono essere desunti da attività passate. Infatti si è solito dire che spesso nel passato si cela il futuro. Quindi, tenere in ordine i dati relativi alle vecchie operazioni potrebbe essere utile per comprendere che tipo di condotta adottare per il futuro.
  • Pensare solo a come tagliare i costi non è affatto funzionale al buon funzionamento di un’azienda. Concentrandosi solo su questo infatti si perderanno di vista altre importanti necessità. Infatti, molto importante è pensare a come far crescere i ricavi. Bisogna quindi impegnarsi nell’analisi dei movimenti di denaro, cercando di capire come fare per aumentare i ricavi. Un consiglio utile è quello di considerare quali siano i nuovi clienti acquisiti e gli acquisti effettuati.
  • Evitare investimenti sbagliati o troppo rischiosi è un altro punto da tenere a mente. Affinché non si commettano errori è necessario consultarsi con il proprio commercialista così da avere un punto di riferimento valido per le vostre operazioni finanziarie.
  • Usare degli strumenti inadeguati. Questo è un altro errore. Usare strumenti sbagliati per monitorare con costanza i flussi di cassa. Ad esempio servirsi di fogli di calcolo cartacei e gestire flussi di cassa a mano potrebbe causare non poche difficoltà. Gli strumenti di gestione dell’attività, nonché del magazzino devono essere funzionali e adeguati alle proprie esigenze. A tal proposito il nostro consiglio è quello di affidarsi ad un gestionale di magazzino. I software gestionali sono una risorsa fondamentale per questo tipo di attività poiché permettono di facilitare e ottimizzare ogni momento del lavoro.

Provare Softshop per credere!