FATTURA E DDT: Caratteristiche principali!

autore articolo admin data articolo 8 Gennaio 2019 commenti articolo 0 commenti

Vediamo insieme nel dettaglio, in questo articolo, le caratteristiche fondamentali di due documenti importanti come fattura e ddt.

La fattura

Questo è, di fatto, un importantissimo documento fiscale obbligatorio che viene emesso da un soggetto fiscale con la finalità di comprovare un avvenuta cessione di beni o prestazione di servizi e da diritto a chi emette questo documento di riscuotere il prezzo della prestazione. L’ emissione di una fattura viene chiamata fatturazione. La fattura è formata da una parte descrittiva e una parte tabellare.

SOFTSHOP  può gestire fattura e ddt, ovvero documenti di trasporto, in automatico.
Il documento fiscale verrà prodotto in più copie per consentire la raccolta negli archivi del venditore e del compratore. La fatturazione digitale avviene tramite files pdf.

Il Modulo Fatture consente di emettere e conservare le vostre fatture di vendita, in modo semplice e veloce; tutti i dati infatti, vengono inseriti tramite una finestra che richiama l’aspetto della fattura finale, ideale per la stampa.

NOTA: con la versione Gratuita, è possibile emettere fino a un massimo di 50 fatture; tale limite non è superabile, anche cancellando una o più fatture.

Per visualizzare i prodotti di una fattura, occorre spuntare l’opzione Visualizza prodotti nella Fattura dopo avere selezionato (cliccandovi sopra) una fattura.Per visualizzare quelle di altri anni o periodi, occorre effettuare una ricerca per Data, e poi sulla finestra che si apre potrete utilizzare le due icone a calendario di Data Inizio e Data Fine e infine premere sul bottone cerca.

Il documento di Trasporto

Abbreviato per comodità  in DDT,  ha sostituito dal 1996 la bolla di accompagnamento, abrogata dal 27 settembre del 1996.

Questo documento viene redatto per giustificare il trasferimento di un materiale da un cedente ad un cessionario attraverso un trasporto, che potrà essere effettuato in conto proprio dal cessionario della merce o dal cedente, oppure affidato ad un vettore (trasportatore). Il documento, emesso prima della consegna della merce, deve indicare tutti gli elementi principali dell’operazione.

Il DDT è in formato libero, le dimensioni o la grafica dello stesso sono a discrezione di chi lo emette, e deve redatto emesso in almeno due copie: una per il mittente, l’altra per il cessionario che la porterà con se durante il trasporto della merce. L’eventuale terza copia sarà prodotta per il vettore ed utilizzata dallo stesso successivamente per comprovare l’avvenuto servizio.

Deve riportare i seguenti dati:

• Numero progressivo
• Data
• Generalità del cedente, del cessionario e dell’eventuale incaricato al trasporto
• Quantità dei beni trasportati
• Descrizione dei beni trasportati
• Motivo del trasporto (vendita, conto lavorazione, prestito d’uso, ecc.)