Come selezionare il “dipendente ideale” tra centinaia di candidature

autore articolo admin data articolo 16 giugno 2018 commenti articolo 0 commenti

“Nel lavoro i colleghi che dipendono gerarchicamente da noi sono persone con le quali lavorare, non strumenti da utilizzare per i nostri fini.”

Andrea Zirilli

Il segreto del successo della propria azienda, dipende molto dalle risorse umane impiegate per svolgere i compiti aziendali, quando selezioniamo un nuovo dipendente almeno che non sia una catena di montaggio, dove deve ripetere azioni ripetitive, è molto importante selezionare gente motivata e con la giusta attitudine al contesto lavorativo in cui sarà inserito.

Ecco 10 domande che devi porti, per capire se è il momento giusto per selezionare del nuovo personale da inserire nelle tua attività

  1. E’ aumentato il lavoro da non poter essere sufficiente aumentare i normali orari di lavoro?

Quando si ha un’impresa ci si trova spesso sommersi da tanti compiti da svolgere, durante l’intera giornata lavorativa, Chiedetevi se le attività collaterali non essenziali per la vostra impresa vi rubano troppo tempo, da dedicare alle attività principali della vostra azienda. E’ arrivato il momento di delegare qualche attività che non vi compete?

2. Avete le idee chiari sul tipo di collaboratore da selezionare e le mansioni che deve svolgere?

Cercare un dipendente che faccia da jolly quindi con competenze non troppo specifiche, e come cercare un ago in un pagliaio, Quindi prima di iniziare capite chi vi serve e per cosa vi serve, vi aiuterà molto nel trovare la persona giusta e quanto più qualificata possibile, per la mansione richiesta.

3.  Assumere un collaboratore a contratto è la scelta giusta in questo momento?

Invece di impegnare un dipendente a tempo pieno, e con tutti gli oneri che competono un assunzione di personale, perchè non esternalizzare qualche mansione presso un free-lance con Partiva Iva? Scelta ponderata se è un surplus di lavoro momentaneo, di cui non si sa quantificare l’esatta durata nel tempo di impiego del lavoratore.

4. La nostra rete di conoscenze può aiutarci a trovare il dipendente?

L’assunzione di un dipendente , su consiglio di una vostra persona di fiducia o tra la rete di conoscenze professionali può eliminare parte delle incertezze a aumentare la riuscita di successo del personale da assumere. Controllate se si dispone di contatti utili sui siti dei social, tra cui Facebook e Linkedin, attraverso le quali si potrebbe arrivare con più immediatezza nel personale da selezionare.

5. Controllare quali sono le competenze con il quale in nuovo candidato deve eccellere.

Nessuno è perfetto, ogni candidato deve avere dei punti di forza che compensano la mancanza di competenze del proprio ruolo in azienda. Un’ imprenditore può fare tanto ma di certo nell’aumento della mole di lavoro prima o poi troverà qualche compito per il quale non è all’altezza.

 

6. Il candidato che serve per l’azienda svolgerà un ruolo pluriennale ?

Assumere personale a tempo pieno richiede che l’azienda sia pronta a fornire un reddito mese per mese e che la risorsa sia un’opportunità di sviluppo per l’azienda. L’imprenditore è responsabile per il personale riguardo a: formazione, retribuzione, sicurezza, motivazione. Siate sicuri di dedicare il giusto tempo e di formare la risorsa affinchè possiate garantire un’adeguata formazione di competenze al personale da assumere.

7.Cosa deve assicurare il nuovo dipendente nella vostra azienda?

Il personale da assumere richiede un investimento finanziario non indifferente, quindi capite come può contribuire il dipendente a rendere la vostra azienda più redditizia e competitiva nel vostro mercato di riferimento. Il personale deve togliere dagli impicci l’imprenditore che deve concentrarsi maggiormente sull’aumento di redditività della propria azienda

8. Oltre all’orario di lavoro sarà possibile trascorrere del tempo con il dipendente?

Per creare un team forte e coeso specialmente nelle piccole e medie aziende, non solo un rapporto lavorativo,  se possibile anche un rapporto umano aiuta a rendere più coeso il proprio team di lavoro. Cercare interessi in comune  e svilupparli al di fuori del lavoro con cene o momenti di condivisione al di fuori dell’orario di lavoro, migliora i rapporti e aumenta la credibilità di un azienda forte e di successo.

9. Il dipendente da assumere sarà di buon esempio per eventuali nuove assunzioni in futuro?

Non sottovalutare le soft skills quelle competenze trasversali che completano un profilo professionale. A tale scopo la persona deve mostrare doti di etica, autonomia, correttezza e senso di gruppo.

10. Il nuovo assunto può contare su di voi la capacità di mantenerlo in modo costruttivo?

Capire le ragioni per le quali la persona che state cercando intende appartenere alla vision della vostra azienda. Se tra i sui desideri c’è quello di crescere insieme e voi evidentemente state per compiere la scelta giusta e mantenere bassi i livelli di turnover significherà in futuro contenere i costi di formazione e reclutamento del personale