Un socio è inaffidabile? Come capirlo?

Cindy Nicole 26 Aprile 2022 0 commenti

Una delle principali cause di fallimento di una attività? Il disaccordo tra soci. Perciò cerchiamo di capire quali sono le spie che ci indicano se un socio è inaffidabile o, peggio, ha addirittura cattive intenzioni!

In questo articolo vi insegniamo come capire se un socio è inaffidabile, qual è il loro comportamento tipico e quali strategie adottano!

Come capire quindi se un socio è inaffidabile è la nostra missione di oggi!

Socio è inaffidabile? Come fare?

Molti esperti in progetti di internazionalizzazione d’impresa consigliano di  parlare con i suoi ex colleghi di lavoro ed ex dipendenti.
Questa è sicuramente una dritta utile che potrebbe far luce sull’esperienza e il comportamento del singolo candidato a diventare vostro socio.

Ma se non riesci ad avere informazioni sul suo passato, ti darò altri spunti!

Sia che siate in procinto di prendere un socio, ma anche se volete capire se il vostro socio attuale non si sta comportando bene, dovrete cercare di fare attenzione ai seguenti segnali di pericolo:

Se un socio è inaffidabile potreste accorgervene da alcuni fattori:

  1. Mente di continuo: se notate che mentire fa parte della sua vita quotidiana, ci sono tutte le ragioni per aspettarsi che questo comportamento continuerà anche durante l’attività lavorativa. Non si può lavorare con qualcuno di cui non ci si può fidare!
  2. Si preoccupa di più per i soldi che per l’azienda: se si parla sempre e solo di soldi, dovete fare attenzione. Sarà difficile riuscire a prendere decisioni aziendali e investimenti razionali, se ci si scontra costantemente su dove va a finire il denaro.
  3. Ha sempre la scusa pronta: Se il vostro partner potenziale sembra cercare sempre una scusa, e si prende poco o niente della responsabilità delle proprie azioni, questo comportamento prima o poi paralizzerà la vostra attività.
  4. Non gli piace lavorare: un socio che aspetta sempre l’ultimo momento per fare il lavoro pesante, mentre si siede e approfitta del vostro lavoro. Nessuno vuole condividere i benefici quando anche lo sforzo non viene condiviso. Un cattivo socio è anche un socio sfaticato, un socio che non vuole impegnarsi e non vuole assumersi alcun tipo di responsabilità.
  5. E’ un maniaco del controllo: Vogliono controllare completamente l’azienda e voi. Comincia a discutere le spese, la vostra autorità e su ogni decisione … Questo è un calvario da cui c’è poco o nulla da guadagnare. Inoltre, potrebbe trattarsi di una persona con un disturbo narcisistico. E’ importante assicurarsi che il proprio socio in affari non sia eccessivamente maniacale circa le modalità di gestione del lavoro. In questo caso infatti potreste trovarvi in serie difficoltà a causa di diverse visioni circa l’organizzazione dell’attività di lavoro.
  6. Minaccia: un potenziale socio che minaccia coinvolgere avvocati o di citare in giudizio, vi renderà sicuramente la vita difficile, nel caso di conflitti interni.
  7. Hanno comportamenti strani e irregolari: Quando si ha un socio instabile, esso ha la tendenza a consumare energia durante le sue esplosioni emotive, e soltanto dopo a scusarsi per il suo comportamento scorretto. Questo punto è strettamente collegato al primo. Potrebbe accadere talvolta di avere a che fare con persone inaffidabili le quali non svolgono il loro lavoro in modo costante e continuativo ma che piuttosto assumono atteggiamenti disfunzionali per l’azienda.

Come scegliere un buon socio d’affari

Il vostro socio è inaffidabile? Sostituitelo!

Quando un socio è inaffidabile è difficile riuscire a gestire in modo proficuo l’attività!

Scegliere un buon socio potrebbe risultare essere un’operazione particolarmente difficile. Il motivo di ciò risiede nelle tante possibili criticità nelle quali ci si potrebbe imbattere. A tal proposito ci si potrebbe chiedere come fare per riuscire a selezionare una buona risorsa che possa lavorare come socio d’affari. Non è affatto semplice trovare qualcuno con cui condividere profitti e guadagni e allo stesso tempo qualcuno con cui dividere oneri e responsabilità. Si tratta di una scelta complessa che mette in essere una serie di fattori di valutazione da non sottovalutare affatto.

Per riuscire a trovare un valido socio d’affari è necessario considerare diversi criteri.

  • Prima di tutto bisogna nutrire stima e avere fiducia nei confronti della risorsa in questione. Il consiglio migliore sarebbe quello di avvicinarsi a chi si conosce già. Un’ottima idea potrebbe essere scegliere come socio una figura con la quale si è già avuto a che fare. In questo modo si andrà sul sicuro. Se il vostro socio è inaffidabile, ogni singola operazione attuabile non produrrebbe successo.
  • Conoscere affondo i punti di forza e debolezza del possibile socio. Consequenziale al primo punto è questo. Fidandosi di una persona ed entrandovi in stretto contatto è possibile capire quali siano i suoi punti di forza e quali quelli di debolezza. Quali sono le abilità migliori del vostro possibile socio in affari? Potrebbe bilanciare il vostro operato? Fornirebbe un valido supporto alla vostra figura?
  • Valutare attentamente le capacità del socio e metterlo alla prova. Quando si è alla ricerca di un buon socio d’affari è importante valutare nel singolo dettaglio ogni sua capacità e abilità. E’ molto importante assicurarsi che questa figura sia in grado di rispondere allo stress in modo funzionale e soprattutto assicurarsi che tale figura sia capace di orientare i propri sforzi in modo proattivo e flessibile.

Ti potrebbe interessare anche: Socio d’affari: come sceglierlo senza errori

Non dimenticare di visitare il sito ufficiale 8byte