Le 5 leggi per aumentare le vendite della vostra azienda

23 dicembre 2015 admin

Senza le vendite non ci sono clienti e senza di loro, le aziende chiudono. Quindi, è assolutamente chiaro che se volete avere successo, avete bisogno di aumentare le vendite della vostra azienda…

Se le vendite della vostra azienda non sono buone come vorreste, vi invitiamo a prendere in considerazione le 5  leggi inconfutabili della vendita, pubblicate da William Ballard. Questi cinque leggi possono essere applicate a qualsiasi attività, sia online che tradizionale.

Con le 5 leggi economiche spiegate in questo articolo, scoprirete come aumentare le vendite dei vostri prodotti e conquistare una buona reputazione con la vostra clientela.

 

1. La legge del valore. I consumatori acquistano solo prodotti e servizi che danno loro dei benefici

Dovete capire che i clienti cercano di risolvere i loro problemi e soddisfare le loro esigenze, pertanto sono interessati a sapere quali sono i vantaggi che offrite con i vostri prodotti o servizi. Maggiore è il valore che il cliente percepisce in un prodotto o servizio, maggiore sarà il loro interesse ad acquistarlo.

Il vostro prodotto rende il cliente più felice e gli dona una migliore qualità della vita? State aiutando i clienti a risparmiare tempo? State rendendo più facile, la vita del vostro cliente ? Come state creando valore per il vostro segmento di clientela?

Dopo avere identificato qual è il valore proposto da voi, si costruisce la strategia di comunicazione adeguata per garantire che i clienti percepiscano e comprendano il valore offerto dai vostri prodotti o servizi.

 

2. La legge della Compensazione. Il valore viene fornito con un cartellino del prezzo

Più alto è il valore percepito dal cliente, più soldi sarà disposto a pagare per un prodotto o un servizio.

Quando il cliente sostiene che un prodotto è costoso, non percepisce il valore racchiuso in esso e pertanto, non è disposto a pagare il prezzo. Più è costoso il prodotto, maggiore deve essere la percezione del suo valore da parte del cliente.

 

3. La legge della Influenza. La credibilità dipende da due fattori; la fiducia e l’esperienza

I consumatori sono più propensi ad acquistare quei marchi che ispirano fiducia.

Gestite un’immagine coerente con la proposta di valore e il vostro segmento di clientela.

Un modo per costruire la fiducia è attraverso la realizzazione e la dimostrazione di avere esperienza nel vostro campo o settore.

 

4. La legge della Autenticità. Il dono più grande che avete da offrire siete voi stessi

I consumatori spesso sviluppano forti legami di fiducia con quei marchi che si sforzano di essere unici e diversi.

Individuate prima gli elementi che rendono diverso e unico il vostro marchio, e quindi comunicate ai vostri clienti quegli elementi che vi rendono davvero speciali.

“Fino a quando si cerca di essere qualcun altro o mettere su un atto o un comportamento che un’altra persona ha mostrato, non si avrà nessuna possibilità di attirare persone veramente importanti. La cosa più preziosa che dovete dare alla gente siete voi stessi. Non importa cosa pensiate di star vendendo, ma che cosa state realmente offrendo”

 

5. La legge della Reciprocità. Si tratta di un rapporto di dare e avere

L’obiettivo non è solo di generare o aumentare le vendite, ma di creare relazioni forti con i vostri clienti.

Quanto più il cliente riceve al momento dell’acquisto, maggiore sarà il suo impegno per la vostra società.

Sorprendete i vostri clienti con un regalo inaspettato, un bonus, un servizio post-vendita gratuito o qualcosa di veramente prezioso, in modo che essi ripetino i loro acquisti ancora e ancora, e vogliano anche portare i loro amici a conoscere la vostra azienda.

Fattori chiave di crescita per un’azienda

14 dicembre 2015 admin

Anche se il prezzo è un fattore importante e può far crescere il marchio nel mercato molto rapidamente, non sarà sufficiente a mantenere la sua presenza nel lungo periodo; le marche di successo sfruttano continuamente altri fattori chiave: Leadership, Differenza, Affinità e Fama.

 

Leadership

La Leadership inizia quando un marchio sa che tutto quello che è disposto a offrire, è tutto ciò che il cliente avrà realmente.

E’ molto importante il legame emotivo con il cliente: quando le persone collegano i loro sentimenti con un marchio e si sentono identificati in esso, il riacquisto dei suoi prodotti e la lealtà verso di esso sono quasi assicurati, portando al successo del marchio.

La leadership è orientata al lungo termine, sulla base dell’esperienza maturata tramite fallimenti e successi, non può fingere di essere in cima e un esempio per gli altri, avendo solo l’esperienza passata, è necessario conoscere il mercato , gli individui, le imprese, la concorrenza, come è necessario sapere che non si possono soltanto vendere i propri veicoli, computer o mobili; il cliente vuole fiducia, sicurezza e altri valori che possono riflettersi sulla sua vita.

 

Non basta avere un prezzo basso per essere competitivi: occorre puntare anche su altri fattori chiave.

 

Differenza

Chiaramente tutti noi crediamo di avere chiaro il concetto di “differenza” nel mondo di tutti i giorni, ma nella commercializzazione il problema va un po’ oltre; oggi è strettamente necessario essere diversi dalla concorrenza se si vuole ottenere una posizione privilegiata nel mercato, dato che i prodotti sono così omogenei che chiunque abbia voglia di sfruttare la propria capacità creativa, diventa presto leader del mercato.

Quando si parla di differenza, molti pensano al “miglior prezzo”, alla “qualità migliore”, ecc … non sapendo che ormai queste caratteristiche sono state raggiunte 30 anni fa. Il concetto di innovazione non è solo creare cose nuove, ma anche di aggiungere valore o apportare un cambiamento a ciò che già esiste nel mercato competitivo di oggi; il vincitore sarà colui che si allontana dagli schemi e sfrutta la propria creatività in base alle esigenze e ai desideri dei suoi clienti, pertanto si dovrebbe apportare una modifica, nel momento in cui tutti i concorrenti stanno offrendo lo stesso prodotto.

 

Affinità

Più che un semplice saluto o semplicemente un sorriso, l’affinità è la capacità di comprendere gli altri, per generare empatia in questo caso con il cliente, per fargli capire che egli è molto importante per l’azienda. Ciascuno dei clienti o segmenti che un marchio occupa sono ugualmente importanti, così trascurando alcuni di questi, si possono compiere degli errori fatali per l’azienda e benefici per la concorrenza, per cui è importante mantenere l’attenzione dei clienti, che si identificano nel prodotto, creando ad esempio degli eventi organizzati, che senza dubbio si collegano emotivamente con il marchio e quindi l’empatia sarà più alta.

 

 

La gratitudine è il modo più efficace per raggiungere l’affinità con i clienti, che, essendo il solido fondamento della società, devono anche sentirsi soddisfatti e non necessariamente offrendo loro qualcosa di materiale.

 

Fama

Questa è uno dei fattori chiave fondamentali e uno dei metri di giudizio del successo di un’azienda e può essere intesa in due modi diversi:

La fama come prestigio, nella quale il lavoro che deve essere fatto per raggiungere questo obiettivo è importante, i valori intrinsechi del marchio svolgono un ruolo importante a lungo termine in questo senso, quando le radici di un marchio si diffondono con il passare degli anni, esse saranno le uniche che possono dare uno stimolo  in tempi di crisi per uscirne da e mantenere il proprio prestigio, perché “In futuro, i valori del brand saranno riconosciuti prima dei suoi stessi prodotti”.

Fama può anche essere raggiunta tramite l’utilizzo di celebrità (influenzatori) per aumentare il prestigio di un marchio; questa è stata tradizionalmente una strategia di successo, in quanto l’attenzione degli utenti è più focalizzata quando una persona famosa è di fronte a una commerciale, le persone li identifica come consumatori di quella marca e sicuramente il “passaparola” farà la sua parte. Questo tipo di pubblicità è molto costoso, pertanto chi ha una solida base finanziaria, opta per questo tipo di promozione.

Dovete fare in modo che il vostro marchio generi fiducia, differenziarvi dai vostri concorrenti, riflettere e ispirare i valori e, quindi, raggiungere la posizione desiderata sul mercato. Ricordate poi che quasi tutte le aziende iniziano senza un budget alto.